I NOSTRI RISULTATI SPORTIVI

27

doc1

doc1

doc1

MONDIALI-PARACICLISMO

MENIA CAMPIONE PARATRAP


Italian Open Green Cup 2023… sfida di Paratrap… il nostro campione Fabrizio Menia, che era arrivato secondo alle qualificazioni, ha conquistato il primo posto sul podio di Umbriaverde e tornerà a casa con la medaglia d’oro appesa al collo. E noi saremo qui domani ad aspettarlo per festeggiare la sua vittoria!!! Bravo Fabrizio!!!

UDINE – Domenica 21 Maggio 2023

Tennis tavolo

Tre titoli tricolori a Messina Giada Rossi senza rivali

MESSINA Terzo titolo tricolore per Giada Rossi ai campionati italiani di tennistavolo paralimpico. L’atleta di Zoppola si è imposta nel doppio con Michela Brunelli. Assieme avevano vinto il titolo mondiale nel 2018 e il bronzo olimpionico a Tokyo nel 2021. A Messina hanno superato per 3-1 la coppia Carlotta Ragazzini-Silvana Chirieleison (Lo sport è vita).Un successo che va ad aggiungersi al primo titolo di Giada nel singolare con la nuova maglia del gruppo sportivo paralimpico della difesa e a quello per società, rendendo memorabili per l’atleta testimonial Io sono Friuli Venezia Giulia questi campionati italiani in Sicilia.«Questo trofeo – afferma il padre di Giada, Andrea – è particolarmente sentito da mia figlia e a da tutta la famiglia. Giada lo ha ottenuto sotto le insegne del corpo sportivo della Difesa e dopo essere diventata testimonial per la sua regione. Rappresentare il Friuli Venezia Giulia e poi vincere tre tricolori, ci rende tutti orgogliosi».A voler cercare un’ombra nella scintillante partecipazione della Rossi agli italiani di Messina, ci si può soffermare sul risultato ottenuto nella prova del doppio misto. Ai Mondiali in autunno Giada aveva rimediato l’argento. Ieri mattina a Messina è arrivato soltanto un terzo posto. Con il compagno di nazionale Federico Falco la zoppolana ha perso la semifinale contro i suoi compagni di club dello “Lo sport è vita” per 2-3 al termine di un incontro combattuto. Nel quarto set, avanti 2-1, dopo aver avuto tre match-point la coppia Rossi-Falco è stata sorpassata, perdendo il match poi al quinto parziale. Dopo il primo posto conquistato agli Internazionali di Lignano e al torneo di Lasko in Slovenia, Rossi ha ugualmente gioito per un fantastico “triplete” tricolore. Ora, però, c’è già da pensare a un nuovo obiettivo da raggiungere ai campionati Europei: in Gran Bretagna a Sheffield, Rossi nella sua categoria di singolare proverà a ottenere il successo che potrebbe subito regalarle il pass per le Paralimpiadi in programma a Parigi il prossimo anno. 

COPPA DEL MONDO PARACICLISMO – L’oro di Pittacolo chiude la prova di Maniago

Il friulano domina la gara MC4 e trionfa sulle strade di casa – Il bilancio della spedizione azzurra è di 3 medaglie d’oro, 8 d’argento e 8 di bronzo

È di Michele Pittacolo la terza medaglia d’oro dell’Italia nella prima prova 2023 di Coppa del Mondo di Paraciclismo, Trofeo Mauro Valentini. Dopo le due vittorie di Simona Canipari nella crono e nella prova in linea WH1, il friulano domina la prova MC4 e trionfa sulle strade di Maniago, le strade di casa, dove aveva già conquistato l’oro in Coppa del Mondo nel 2017 e il titolo iridato nel 2018. Una vittoria arrivata al termine di una prova di forza nella quale l’azzurro ha prima provato la fuga assieme al campione d’Europa, il francese Thomas Peyroton Dartet, per poi impostare una volata di potenza, uscendo per primo dall’ultima curva, fino ad arrivare a braccia alzate sotto il traguardo di piazza Italia. “Vincere nella propria terra, davanti ai propri tifosi è una cosa che pochi atleti riescono a fare” spiega Pittacolo a fine prova. E ancora: “Ho corso una gara sempre all’attacco e non mi sono mai fatto trovare impreparato: questa vittoria la dedico a tutte le persone che mi stanno vicino e che continuano a credere in me”.

Secondo al traguardo Peyroton Dartet, che con l’argento ha consolidato il primato nel medagliere della Francia: con 8 medaglie d’oro, compresa quella conquistata nella spettacolare staffetta a squadre, i transalpini portano a casa il Trofeo Mauro Valentini, messo in palio dalla famiglia per ricordare il figlio scomparso due anni fa, precedendo la Cina (ferma ad 8 ori complessivi). Il bilancio della spedizione azzurra guidata da Pierpaolo Addesi è quindi di 3 medaglie d’oro, 8 d’argento e 8 di bronzo, per un totale di 19 metalli. Sesto posto nel medagliere per ori, ma seconda piazza per medaglie complessive (dietro solo alla Cina, a quota 21).

“E’ stata una buona trasferta, la prima di Coppa e nell’anno pre-olimpico: le valutazioni da fare sono tante” il commento a caldo di Addesi, al suo primo appuntamento internazionale da Commissario Tecnico di paraciclismo su strada. E aggiunge: “Il numero di atleti e il livello generale delle gare è stato altissimo, quindi le possibilità di andare a medaglia sono automaticamente diminuite. Ci sono stati tanti argenti che abbiamo intenzione di far diventare oro: siamo fiduciosi perché la squadra non è ancora al 100%, non possiamo pretendere che i nostri atleti siano in forma 365 giorni l’anno: Cornegliani e Vitelaru, ad esempio, sono reduci da una forte influenza, mentre Farroni ha corso con le costole incrinate. Sono state 3 medaglie d’oro mancate. L’obiettivo è di essere al top della condizione per il Mondiale, integrando nuovi atleti e ringiovanendo la rosa: siamo sicuri che da qui in poi le cose andranno sempre meglio”.

Sulle gare: “Siamo stati sfortunati nel Team Relay: se Mazzone non si fosse cappottato avremmo conquistato almeno un argento. Dalle handbike sono arrivate conferme, con qualche nuovo nome che è riuscito a mettersi in evidenza. Siamo ancora un po’ indietro con la preparazione, ad esempio negli H3, che però sono riusciti a difendersi bene. Ho visto molto bene anche i ciclisti: la gara di Tarlao è stata bellissima, bene anche Masini, Mele e Radrizzani, mentre Pittacolo ha semplicemente confermato il suo potenziale”.

Maniago è stato anche l’esordio internazionale delle nuove coppie del tandem: “Sinceramente mi aspettavo meno da loro – spiega Addesi -. Il settimo posto degli uomini mi ha stupito positivamente, considerando l’altissimo livello degli atleti al via, tra campioni olimpici e iridati. Stessa valutazione al femminile, prova in cui il parterre di atlete era considerevole. Sono molto soddisfatto di come sta andando avanti il progetto e sono fiducioso per il futuro”.

Prossimo appuntamento per la Nazionale paraciclismo fissato ad Ostenda (Belgio) dal 4 al 7 maggio 2023.

I PODI

MC1
1) Ricardo TEN ARGILES (Spagna) – 1 ora,. 47’47”
2) Weicong LIANG (Cina) – +2’24”
3) Pierre SENSKA (Germania) – +2’24”

MC2
1) Ewoud VROMANT (Belgio) – 1 ora, 45’26”
2) Darrem HICKS (Australia) – stesso tempo
3) Nilkolaos PAPANGELIS (Gregia) – +03″

MC3
1) Jaco VAN GASS (Gran Bretagna) – 1 ora, 43’16”
2) Finlay GRAHAM (Gran Bretagna) – +23″
3) Edouardo Santas Asensio (Spagna) – +23″

MC4
1) Michele PITTACOLO (Italia) – 2 ore, 2’06”
2) Thomas PEYROTON DARTET (Francia), stesso tempo
3) Andre Luiz GRIZANTE (Brasile), stesso tempo

MC5
1) Kevin LE CUNFF (Francia) – 1 ora, 52’05”
2) Lauro Cesar MOURO CHAMAN (Brasile) – stesso tempo
3) William BJERGFELT (Gran Bretagna) – +03″

WC
1) Frances BROWN (Gran Bretagna) – 1 ora, 35’12”
2) Wangwei QIAN (Cina) – +2’02”
3) Jafan YANG (Cina) – +14’47”

WC2
1) Daphne Schrager (Gran Bretagna) – 1 ora, 34’58”
2) Flurina RIGLING (Svizzera) – stesso tempo
3) Allison JONES (Usa), +1’46”

WC3
1) Xiaomei WANG (Cina) – 1 ora, 36’06”
2) Clara BROWN (Usa) – stesso tempo
3) Jamie WHITMORE (Usa) – +4”

WC4
1) Samantha BOSCO (Usa) – 1 ora, 49’23”
2) Xiaohui LI (Cina) – stesso tempo
3) Shawn MORELLI (Usa) – stesso tempo

WC5
1) Zlxian JI (Cina) – 1 ora, 49’21”
2) Heidi GAUGAIN (Francia) – stesso tempo
3) Mariela Analia DELGADO (Argentina) – stesso tempo

Team Relay
1) FRANCIA – 27’27”
2) SPAGNA – +24”
3) GERMANIA – +25”

Il medagliere dell’Italia

WH1 Simona CANIPARI 1 oro crono, 1 oro strada

WH1 Luisa PASINI 1 bronzo crono, 1 argento strada

WH2 Roberta AMADEO 1 argento crono, 1 argento strada

WH5 Ana Maria VITELARU 1 argento crono, 1 bronzo strada

WH5 Katia AERE 1 bronzo crono, 1 argento strada

WH3 Francesca PORCELLATO 1 bronzo crono, 1 bronzo strada

MH1 Fabrizio CORNELIANI 1 argento crono, 1 argento strada

MH2 Luca MAZZONE 1 bronzo crono, 1 bronzo strada

MH3 Davide CORTINI 1 argento crono

MT1 Giorgio FARRONI 1 bronzo strada

MC4 Michele PITTACOLO 1 oro strada

giada

doc1-4

12-nov-22

doc1-1

doc1

Complimenti al nostro socio FABRIZIO MENIA neo campione europeo 2022 di tiro a volo a squadre.

Grande Fabrizio!